test
29.5 C
Verona
sabato 22 Giugno 2024
29.5 C
Verona
sabato 22 Giugno 2024

Difficili da pronunciare ma facili da leggere. 100% ufficio stampa per vocazione e forma mentis.

VINO (OSS. UIV): LA MOVIDA DELLA TERZA ETÀ. GLI OVER 65 GUIDANO LA CRESCITA DEGLI APERITIVI

Pubblicato il

PER IL RITO MADE IN ITALY, I BOOMER IN 15 ANNI CRESCONO DEL 112%, IL TRIPLO DELLA MEDIA. LE DONNE OVER 65 A +165%

 Fine di un dogma: non sono i giovani i protagonisti dell’aperitivo ma gli over 65. Un esercito di Boomer che negli ultimi 15 anni ha messo il turbo (+112%, con un trend di crescita 5 volte maggiore rispetto agli under 24 anni) a un rito nato con l’Unità d’Italia e che nel Belpaese si conferma ancora piuttosto vino-centrico proprio grazie alla sua tendenza ad abbracciare sempre tutte le classi di età. Lo dice l’Osservatorio di Unione italiana vini (Uiv) che ha elaborato i dati dell’ultimo “censimento” Istat sui consumi di alcolici degli italiani nel 2023.

Nei meandri dell’analisi dell’Osservatorio Uiv emerge come l’aperitivo alcolico sia pratica usuale di circa 2,7 milioni di boomer (2,5 milioni la tribù degli under 24) su un totale di quasi 22 milioni di consumatori che in casa o fuori non rinunciano a una tradizione sempre più in crescita negli ultimi 15 anni. E il trend incrementale vede protagonista la terza età, anche grazie a un exploit al femminile del relax pre-pasto. Nel periodo considerato, l’aperitivo in rosa è infatti quasi raddoppiato (da 5 milioni a 9,2 milioni di fruitrici di tutte le età), con un autentico boom delle over 65 (+165%).

“La tendenza multigenerazionale del fare l’aperitivo è un tratto distintivo che guardiamo con grande interesse – ha detto il presidente di Unione italiana vini, Lamberto Frescobaldi -, anche perché è legata a doppio filo con la cultura di un consumo di vino che abbraccia tutte le fasce di età e che ha visto allargarsi ulteriormente la platea a fronte di una maggior moderazione nei consumi. Una prova di maturità degli italiani che si associa a un prodotto per sua natura simbolo della condivisione e del bere responsabile”.

━ Ti potrebbe interessare

VINO (CONSIGLIO UIV): NO A ESPIANTI “MASCHERATI”, A BRUXELLES SERVE VISIONE STRATEGICA

DA SETTEMBRE GRUPPO DI ALTO LIVELLO IN COMMISSIONE UE PER NUOVA OCM VINO Sui tavoli di Bruxelles si chiama Ristrutturazione differita, ma si legge espianti....

VINO (CONS. BRUNELLO): A RED MONTALCINO IL ROSSO COMPIE 40 ANNI E FESTEGGIA CON VIA LIBERA AUMENTO SUPERFICIE VIGNETO E RADDOPPIO PRODUZIONE

L’EVENTO VENERDÌ 21 GIUGNO IN FORTEZZA Via libera all’aumento del vigneto Rosso di Montalcino. Lo ha deliberato la Regione Toscana che ratifica formalmente l’ampliamento della...

VINO, OSS. UIV: EXPORT ITALIA, TRIMESTRE POSITIVO NONOSTANTE LO STOP DI MARZO

I luccicanti primi due mesi lasciano il posto a segnali negativi molto forti sui principali Paesi clienti. Alla fine il cumulato segna ancora più...

VINO (CONS. BRUNELLO): IL 21 GIUGNO LA TERZA EDIZIONE DI RED MONTALCINO

IN FORTEZZA SI FESTEGGIANO I PRIMI QUARANT’ANNI DELLA DENOMINAZIONE  Si declina in chiave pop l’estate del Consorzio del vino Brunello di Montalcino che venerdì...

VITICOLTURA, OSS. UIV: EXPORT MACCHINE AGRICOLE OLTRE IL MILIARDO DI EURO (+19%), CIRCA LA METÀ PER SETTORE VINO

CASTELLETTI (UIV): A ENOVITIS IN CAMPO L’ESIBIZIONE LIVE DEL “FATTORE INNOVAZIONE” DEL COMPARTO Nel 2023 le vendite all’estero di macchine per l’agricoltura made in Italy...
spot_img