test
27.1 C
Verona
sabato 22 Giugno 2024
27.1 C
Verona
sabato 22 Giugno 2024

Difficili da pronunciare ma facili da leggere. 100% ufficio stampa per vocazione e forma mentis.

VINO (UIV): GDO INTERNAZIONALE ANCORA IN FRENATA A SETTEMBRE (-10%)

Pubblicato il

CASTELLETTI: SETTORE IN TENSIONE, SERVE SENSO DI RESPONSABILITÀ E INTENSIFICARE PROMOZIONE

A tutto settembre le vendite sul canale retail in Germania, Usa e UK presentano un profilo di forte criticità per il vino italiano: sommati insieme, i tre mercati segnano una perdita cumulata del 10% volume, di cui -11% spumante e -9% vino fermo, a fronte di un valore complessivo delle vendite pari a circa 3,3 miliardi di euro. Lo rileva l’Osservatorio del vino di Unione italiana vini (Uiv) che ha elaborato i dati del vino italiano nella Gdo dei primi 3 Paesi della domanda mondiale nei primi 9 mesi di quest’anno.

Sul mercato americano, i vini fermi registrano un calo tendenziale in volume e valore (rispettivamente -8% e -6%), mentre gli spumanti all’arretramento volumico del 2% contrappongono una timida crescita valoriale (+1%). Il dato generale esprime un valore complessivo delle vendite per 1,56 miliardi di euro e vede cali volumici significativi in quasi tutte le principali denominazioni presenti sugli scaffali statunitensi.

Sulla piazza britannica – quella oggi politicamente ed economicamente più instabile – la situazione è ancora peggiore: -14% la spumantistica a volume, -11% gli still wines, con valori a -12% per gli sparkling e -8% per i vini fermi. Il valore delle vendite di vino tricolore ammonta a circa 1 miliardo di sterline, con pesanti contrazioni, tra le altre, di Pinot Grigio e Prosecco.

Non dissimile l’andamento del mercato tedesco, dove i più problematici sono gli spumanti, con riduzioni a volume del 17% e a valore del 12%, a cui si associano riduzioni del 9% per i vini fermi. Anche qui, contrazioni di rilievo per i campioni del made in Italy, come il Primitivo, il Pinot Grigio e il Montepulciano.

Secondo il segretario generale di Unione italiana vini, Paolo Castelletti: “Il vino italiano vive una fase delicata, dove i prezzi dello sfuso sono in discesa mediamente del 15-20% e dove l’indeterminatezza sulla reale situazione produttiva – acuita dalla recente decisione ministeriale di prorogare per l’ennesima volta e in maniera definitiva il termine per le dichiarazioni di vendemmia – certamente non aiuta e contribuisce a generare fenomeni speculativi. Sullo sfondo, il ben noto surplus di costi e una situazione internazionale segnalata in contrazione, con il nostro primo mercato al mondo – gli Usa – che nell’ultimo trimestre ha registrato una retromarcia nei volumi delle importazioni di vino tricolore del 13%. La situazione impone massima attenzione, trasparenza, e senso di responsabilità da parte di tutta la filiera. Uiv ritiene infine – ha concluso Castelletti – che in questa difficile congiuntura sia necessario potenziare l’attività promozionale a partire da una campagna istituzionale del vino italiano nel mondo e da una ottimizzazione delle potenzialità dell’Ocm promozione”.

━ Ti potrebbe interessare

VINO (CONSIGLIO UIV): NO A ESPIANTI “MASCHERATI”, A BRUXELLES SERVE VISIONE STRATEGICA

DA SETTEMBRE GRUPPO DI ALTO LIVELLO IN COMMISSIONE UE PER NUOVA OCM VINO Sui tavoli di Bruxelles si chiama Ristrutturazione differita, ma si legge espianti....

VINO (CONS. BRUNELLO): A RED MONTALCINO IL ROSSO COMPIE 40 ANNI E FESTEGGIA CON VIA LIBERA AUMENTO SUPERFICIE VIGNETO E RADDOPPIO PRODUZIONE

L’EVENTO VENERDÌ 21 GIUGNO IN FORTEZZA Via libera all’aumento del vigneto Rosso di Montalcino. Lo ha deliberato la Regione Toscana che ratifica formalmente l’ampliamento della...

VINO, OSS. UIV: EXPORT ITALIA, TRIMESTRE POSITIVO NONOSTANTE LO STOP DI MARZO

I luccicanti primi due mesi lasciano il posto a segnali negativi molto forti sui principali Paesi clienti. Alla fine il cumulato segna ancora più...

VINO (CONS. BRUNELLO): IL 21 GIUGNO LA TERZA EDIZIONE DI RED MONTALCINO

IN FORTEZZA SI FESTEGGIANO I PRIMI QUARANT’ANNI DELLA DENOMINAZIONE  Si declina in chiave pop l’estate del Consorzio del vino Brunello di Montalcino che venerdì...

VITICOLTURA, OSS. UIV: EXPORT MACCHINE AGRICOLE OLTRE IL MILIARDO DI EURO (+19%), CIRCA LA METÀ PER SETTORE VINO

CASTELLETTI (UIV): A ENOVITIS IN CAMPO L’ESIBIZIONE LIVE DEL “FATTORE INNOVAZIONE” DEL COMPARTO Nel 2023 le vendite all’estero di macchine per l’agricoltura made in Italy...
spot_img