17.5 C
Verona
martedì 27 Settembre 2022
17.5 C
Verona
martedì 27 Settembre 2022

Difficili da pronunciare ma facili da leggere. 100% ufficio stampa per vocazione e forma mentis.

VINO (UIV): ALLARME COSTI MATERIE PRIME E TRASPORTI ANCHE PER IL VINO, SI RISCHIA TEMPESTA AUTUNNALE PERFETTA

Pubblicato il

INCHIESTA CORRIERE VINICOLO: DOMANDA DI LEGNO, METALLI, CARTA E VETRO VOLA E FORNITURE ARRANCANO. PREZZI SU DAL 10% AL 50%

Una tempesta autunnale perfetta sta per abbattersi sul mondo del vino, nonostante la crescita dell’export (+15,6%) nel primo semestre. A una vendemmia più povera (-9%) e ai prezzi di uva e sfuso in forte risalita, si aggiunge infatti l’onda lunga di shortage e rincari di materie prime e trasporti. Un incremento dei costi che varia dal 10 al 50% e che rischia di travolgere anche uno dei settori simbolo del made in Italy. E con esso i suoi consumatori. Lo denuncia una inchiesta esclusiva del prossimo numero del Corriere Vinicolo, il settimanale dell’Unione italiana vini (Uiv) in un servizio a puntate sul corto circuito che si sta generando a causa della crisi delle commodities generata dall’effetto combinato del blocco produttivo dovuto alla pandemia e di una ripartenza a doppia cifra.

Alla vorticosa ascesa dei costi energetici (+138% sul 2020), con il barile che vale il 30% dello scorso anno, e della persistente crisi dei container – che porta a crescenti aumenti di costi e tempi di consegna –, si aggiungono infatti – secondo il settimanale in uscita l’11 ottobre – i prezzi delle materie prime utilizzate dalla filiera vite-enologica. Con i manufatti in legno che pagano tensioni altissime (+53%), seguiti da quelli in metallo, (+44%,) ma anche carta (+60%) e vetro (+20%). Nel numero, l’analisi geopolitica dell’Ispi (Istituto per gli studi di politica internazionale) e le interviste ai responsabili delle associazioni di categoria degli importatori e trasformatori delle singole materie prime e di alcuni tra i principali fornitori delle aziende vitivinicole. Nell’uscita successiva, l’autunno nero tradotto in cifre finali per i produttori di vino, in una spirale inflativa che inevitabilmente genererà sovrapprezzi lungo la filiera difficili da gestire e con ripercussioni importanti anche per i consumatori.

Link al Corriere Vinicolo

 

━ Ti potrebbe interessare

ALLEANZA LA COLLINA DEI CILIEGI – GRUPPO MEREGALLI CHE ENTRA NEL CAPITALE DI ADVINI ITALIA (ORA “AMC VINI”)

COSTITUITA LA SOCIETA’ “DUOMO 18”, PRIMO PASSO CONCRETO PER LO SVILUPPO DELLA PARTNERSHIP A VISCONTI 43 LA DISTRIBUZIONE IN ESCLUSIVA HORECA ITALIA DEI VINI LA...

FIERE (UIV): IL MONDO DELLA TECNOLOGIA WINE & BEVERAGE SI DÀ APPUNTAMENTO A SIMEI

DAL 15 AL 18 NOVEMBRE A FIERA MILANO DELEGAZIONI DA 36 PAESI PER LA 29^ EDIZIONE SULLA SOSTENIBILITÀ Più di 400 espositori, delegazioni da 36...

VINO (UIV): CON VOTO OMS NASCE NUOVO PROIBIZIONISMO IN EUROPA

OMS EUROPA DISPONE LINEE GUIDA CHOC SU CONSUMI DI ALCOL. ITALIA E UE RESTANO IN SILENZIO L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) – Regione Europa ha...

VINO, VENDEMMIA: VIGNETO ITALIA PIÙ FORTE DI CALDO E SICCITÀ. QUALITÀ UVE SORPRENDENTE, QUANTITÀ SUPERA MEDIA ULTIMI 5 ANNI (+3%)

PRESENTATE LE PREVISIONI VENDEMMIALI DI ASSOENOLOGI, ISMEA E UIV SU MERCATO PESANO INCOGNITE CONGIUNTURALI, BENE L’EXPORT MA VALORI GONFIATI DA INFLAZIONE Un’annata soddisfacente per quantità e...

VIAGGIO AL CENTRO DELLA STORIA: SABATO 1° OTTOBRE LA GIORNATA NAZIONALE DEI LOCALI STORICI. PORTE APERTE PER SCOPRIRE I LUOGHI SIMBOLO DELL’OSPITALITÀ E RISTORAZIONE...

Una giornata per prendere un caffè al tavolino di Umberto Eco, fare un aperitivo ai banconi dove ha brindato Hemingway o affacciarsi dalle stanze...
spot_img