Giovedì, 23 Settembre 2021

ESPLODE LA PASSIONE GREEN TRA ECOSOSTENIBILITÀ, PRODOTTI, ORTI E GIARDINI

Tutto per l’orto, il giardino e la piccola agricoltura, ma anche animali da compagnia, piccoli allevamenti e fattorie didattiche, passando per la casa country e le eccellenze dell’agroalimentare Made in Italy. L’intero mondo dell’hobby farming si dà appuntamento alla Fiera di Vita in Campagna, la manifestazione leader in Italia dedicata agli agricoltori per passione organizzata dall’omonima rivista delle Edizioni L’Informatore Agrario, in calendario dal 23 al 25 marzo a Montichiari (BS - Centro Fiera del Garda). Con 7 padiglioni per circa 35mila metri quadri di esposizione, la Fiera ospiterà oltre 300 aziende espositrici, per un programma che prevede più di 200 corsi pratici e incontri tecnici non-stop, tenuti da oltre 40 esperti per i circa 40mila visitatori attesi.

Chiudono con un tutto esaurito i corsi de L’Informatore Agrario a Fieragricola, la 113^ rassegna internazionale del settore primario che si conclude oggi a Veronafiere. Quasi 4mila i visitatori che hanno partecipato ai 17 workshop formativi dedicati alla gestione sostenibile del vigneto e alla nutrizione e difesa delle grandi colture.

A FIERAGRICOLA L’USCITA DEI PRIMI DUE VOLUMI-APP SU MELO-PERO E VITE

Riconoscere i sintomi delle malattie delle piante per formulare la corretta diagnosi e individuare i prodotti per la prevenzione e la cura delle avversità. Sono gli obiettivi di “Avversità delle piante coltivate”, la nuova collana edita da L’Informatore Agrario che, dopo i best seller “Schede fitopatologiche” e “Avversità e difesa”, punto di riferimento per migliaia di tecnici e studenti fin dalla prima pubblicazione negli anni ’80, torna a fare scuola in formato 4.0.

ASSEGNATE 42 “FOGLIE DELL’INNOVAZIONE”

Sono 42 le “Foglie dell’Innovazione” assegnate da L’Informatore Agrario-Fieragricola per la seconda edizione del Premio Innovazione, il riconoscimento dedicato alle aziende espositrici della 113^ rassegna (Veronafiere, 31 gennaio – 3 febbraio) che nel corso del 2017 hanno lanciato sul mercato le più interessanti novità per il comparto.

Saranno una settantina le macchine in movimento protagoniste del Dynamic Show, la ‘Formula 1’ del settore primario al lavoro che si esibirà con L’Informatore Agrario e Mad - Macchine Agricole Domani a Fieragricola (31 gennaio – 3 febbraio, Veronafiere).

28 APPUNTAMENTI TRA FORMAZIONE E PROVE DINAMICHE


Ventotto appuntamenti di cui 17 seminari guidati da oltre 20 relatori specializzati, 8.500 metri quadrati di Dynamic Show di macchine agricole e il Premio Innovazione. La storica casa editrice veronese L’Informatore Agrario consolida così la collaborazione con Fieragricola (Veronafiere, 31.01-3.02) e mette a tema la sfida dell’innovazione in agricoltura, dalle tecniche colturali, fino alle novità per le macchine agricole e i mezzi tecnici. Sul fronte della formazione, focus sulle agrotecniche per le grandi colture con i workshop sulla sostenibilità nella coltivazione del mais e sulla redditività connessa all’agricoltura di precisione e alla fertirrigazione.

ll nuovo atto di esecuzione della Commissione europea dell’origine in etichetta, al momento della sua entrata in vigore nel 2019, farà automaticamente decadere i decreti italiani su pasta, riso e pomodoro e, se rimarrà tale, risolverà solo in parte la trasparenza nell’etichettatura delle merci. Lo afferma L’Informatore Agrario, nel focus in uscita domani.

I RICONOSCIMENTI SARANNO ASSEGNATI NEL CORSO DELLA 113^ EDIZIONE DELLA STORICA RASSEGNA DI VERONAFIERE IN PROGRAMMA DAL 31 GENNAIO AL 3 FEBBRAIO 2018

Obiettivo agricoltura 4.0 per L’Informatore Agrario e Fieragricola con la seconda edizione del “Premio innovazione”. Durante la 113^ rassegna internazionale del settore primario, in programma a Veronafiere dal 31 gennaio al 3 febbraio 2018, saranno svelate e assegnate le ‘foglie dell’innovazione’, riconoscimento istituito dal settimanale specializzato e da Veronafiere, per valorizzare le innovazioni nel settore agricolo e già trasferite sul mercato a partire dal 1 gennaio 2017.

ORGANISMI PAGATORI (LETTERA): OBBLIGO INCOMPATIBILE CON NORME UNIONE SU EROGAZIONI AGRICOLE

La richiesta dei certificati antimafia determina lo stop a tutti pagamenti dell’anticipo Pac non incassati prima del 19 novembre. È quanto annunciato in una lettera inviata lo scorso 15 novembre dagli organismi pagatori, Agea compresa, al direttore generale di Agenzia per le erogazioni agricoltura, Gabriele Papa Pagliardini. Lo rende noto, nel numero in uscita oggi, L’informatore Agrario, che riporta ampi stralci della missiva di cui è entrato in possesso.

La certificazione antimafia va presentata per tutte le pratiche che prevedono la concessione di fondi europei. A sollevare il caso è L'Informazione Agrario, che avverte: "Niente certificazione, niente soldi della Pac".

Scarica il dettaglio