Sabato, 20 Luglio 2019

SABATO 6 LUGLIO PROSCIUTTO DI CARPEGNA E FORMAGGIO DI FOSSA DI SOGLIANO SUL PALCO WINE & FOOD DEL FESTIVAL AGRIROCK

(Jesi – An, 4 Luglio 2019). Eccellenze food marchigiane protagoniste sabato 6 luglio sul Palco Wine & Food di Collisioni Barolo nello spazio curato da Food Brand Marche, l’associazione dei produttori dell’agroalimentare regionale.

MAZZONI, DIRETTORE IME: AGROALIMENTARE LOCOMOTIVA ECONOMIA MARCHIGIANA

(Jesi - AN, 5 maggio 2018). Taglio del nastro oggi per “IME Experience”, il polo multimediale dell’Istituto Marchigiano di Enogastronomia (IME) dedicato ai sapori e ai saperi delle Marche. Spazio alla didattica e all’esperienza sensoriale nelle 10 sezioni espositivo-multimediali disposte sui 3 piani di Palazzo Balleani a Jesi (An, via F. Conti 5) che vanno dal vino ai prodotti agroalimentari DOP e IGP, dalle pratiche biologiche alle ricette tradizionali, gli aneddoti e le storie della cultura enogastronomica marchigiana, per culminare con una sala degustazione nella quale i visitatori potranno scegliere tra 40 vini e una varietà di prodotti alimentari DOP e IGP.

Nella puntata, Laura Bettini intervista, tra gli altri, Alberto Mazzoni, direttore Associazione produttori dell’agroalimentare marchigiano.

Presentata oggi a Bologna l’area dedicata alle eccellenze marchigiane all’interno di Fico Eataly World, un expo permanente sull’agroalimentare made in Italy che sarà inaugurata il prossimo 15 novembre. È già tutto pronto nello stand di Food Brand Marche, l’associazione dei produttori marchigiani che riunisce 7 consorzi che rappresentano una rete di circa 3mila imprese. Qui saranno raccontate le eccellenze del territorio marchigiano, il cui sistema agroalimentare vale 2mld di euro e conta 70mila occupati. Il comparto crea un valore aggiunto sull’economia regionale che, negli ultimi anni, è stato quasi doppio rispetto alla media nazionale (12% contro 7%). Sarà un’occasione di visibilità soprattutto per le Marche del dopo sisma: a Bologna saranno in mostra 37 tra Dop, Igp e specialità territoriali garantite, tra cui 21 vini, oltre 57 mila ettari coltivati ad agricoltura biologica (il 12,74% della superficie regionale).

Riguarda l'edizione del Tg (servizio al min. 14'07'')

Scarica il dettaglio 

A FICO L’ESORDIO DELLA NUOVA ASSOCIAZIONE CHE UNISCE LE FILIERE AGRICOLE E 3MILA IMPRESE

Sarà Fico (Fabbrica italiana contadina) a Bologna la prima vetrina della neonata Associazione produttori dell’agroalimentare marchigiano, uno dei primi consorzi regionali multifiliera in Italia, che già in partenza annovera circa il 50% del Pil wine&food delle Marche, con un fatturato aggregato di 750 milioni di euro. Sette i soci fondatori (BovinMarche, Consorzio vini piceni, Consorzio Marche biologiche, Consorzio Casciotta d’Urbino dop, Istituto marchigiano di tutela vini, Società Agricola Biologica-Gruppo Fileni, TreValli Cooperlat), che da soli rappresentano circa 3mila imprese agricole del territorio con produzioni che vanno dal latte alla carne, dalla pasta al vino, dall’olio a cereali e leguminose bio.