Venerdì, 22 Novembre 2019

VINO, CANTINE LUNGAROTTI: PRESENTATA ETICHETTA RUBESCO 2017 LIMITED EDITION BY MAMO CON E.T. IN VERSIONE WINE GENERAL

L’arte contemporanea e irriverente firmata dall’eclettico MaMo, pseudonimo dell’imprenditore-artista perugino Massimiliano Donnari, si intreccia con la storia narrata dalle oltre 4000 opere installate permanentemente al Museo del Vino di Torgiano (Muvit) e al Museo dell’Olivo e dell’Olio (Moo) della Fondazione Lungarotti. È stata inaugurata oggi, infatti, la mostra “MUVIT MAMO MOO - Un filo rosso tra arte e vino”, in programma da domani 23 novembre, fino al 12 gennaio 2020.

PUBBLICATO IL BANDO DELLA XI EDIZIONE DEL CONCORSO PER GIOVANI SCRITTORI E TRADUTTORI
Verona, 21 novembre 2019. Iscrizioni aperte per l’edizione 2020 del Premio Raduga, il concorso letterario organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia e dedicato ai giovani scrittori e traduttori italiani e russi tra i 18 e i 35 anni. Due le categorie di riferimento, ‘Giovane narratore dell’anno’ e ‘Giovane traduttore dell’anno’, per ciascuna delle quali saranno resi noti ad aprile 5 finalisti, i cui elaborati appariranno sull’Almanacco letterario 11. Tra questi saranno scelti i due vincitori, uno russo e uno italiano per ogni categoria, con cerimonia di premiazione in programma il 19 giugno a Kazan (Russia).

DOMENICA 13 OTTOBRE, L’EVENTO AL MUVIT E AL MOO DI TORGIANO

Vivere un giorno da artista al Museo del Vino (MUVIT) e al Museo dell’Olivo e dell’Olio (MOO) di Torgiano in occasione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo 2019 (Fa@Mu). È l’iniziativa della Fondazione Lungarotti, che domenica 13 ottobre aderisce alla manifestazione con “C’era una volta al Museo... il Maestro d’arte, artisti per un giorno”, un appuntamento dedicato all’antica arte della pittura su ceramica.

(Verona, 19 settembre 2019). Un’avventura ai piedi del Caucaso per scoprire storia, cultura, letteratura, e i luoghi simbolo di una delle più affascinanti zone della Russia meridionale. È il viaggio organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia per 7 scrittori italiani – tra narratori, poeti, giornalisti e sceneggiatori - che da domenica 22 a domenica 29 settembre partono alla volta di Krasnodar, la città fondata dai Cosacchi del Kuban, e di Sochi, cuore delle Olimpiadi Invernali del 2014, passando anche per alcuni caratteristici borghi della montagna caucasica.

Simbolo di abbondanza, protezione e pace, sarà l’olio il protagonista dell’appuntamento organizzato da Lungarotti sabato 21 settembre in occasione della Giornata Internazionale della Pace. Si parte dalla tenuta di Torgiano con una visita guidata in cantina (ore 10.00), seguita da un mini corso sull’olio extravergine di oliva a cura dell’agronomo esperto del settore olivicolo-oleario, Angela Canale (ore 11.15). Dopo il pranzo, proposto con un tasting delle etichette Lungarotti presso L’Enoteca della cantina (ore 13.00), si aprono le porte del MOO-Museo dell’Olivo e dell’Olio per una visita tematica alle collezioni intitolata “Luce e Pace: l’olivo nei miti e nelle religioni mediterranee” (ore 15.30). L’itinerario vuole essere un viaggio alla scoperta della simbologia dell’olivo dalla Bibbia al Corano, ma anche nelle tradizioni dell’Antica Grecia e dell’Impero Romano, culla della civiltà e della cultura occidentale. Dalla storia al palato, la giornata si conclude con una merenda-degustazione a base di pane e olio presso l’Osteria del Museo (ore 17.00).

DALL'8 AL 18 AGOSTO MUSEO DEL VINO APERTO PER SERATE AGOSTANE VINARELLI

Sarà “Caccia alle stelle” sabato 10 agosto al Museo del Vino di Torgiano (Muvit) con l’iniziativa della Fondazione Lungarotti in occasione di “Calici di stelle” nella notte di San Lorenzo. Infatti, il Muvit apre le porte per un’avventura serale (21.30-23.30) alla scoperta della volta celeste e della millenaria cultura del vino, in compagnia di Arianna e Dioniso tra coppe greche, corredi etruschi e ceramiche medioevali, seguendo le rotte delle costellazioni come gli antichi navigatori. Al termine del viaggio, appuntamento all’Osteria del Museo per un brindisi “stellato”. Un evento, quello del 10 agosto, che si aggiunge alle aperture serali del Museo per Vinarelli, la rassegna che dal 7 al 18 agosto animerà il borgo di Torgiano con musica, enogastronomia, arte e spettacoli.

Presentata oggi a Milano la 43^ Guida ai Locali storici d’Italia con la presenza del Ministro delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio


1. TURISMO: IL GUSTO ITALIANO NELLA NUOVA GUIDA DEI LOCALI STORICI, PER LA PRIMA VOLTA ANCHE IN APP. DA NORD A SUD, I 215 LUOGHI CULTO CHE HANNO FATTO LA STORIA DELL’OSPITALITÀ MADE IN ITALY

2. TURISMO: QUASI 40MILA ANNI DI STORIA IN 215 LOCALI STORICI, PRESENTATA LA NUOVA GUIDA. I PIÙ ANTICHI, I PIÙ ARTISTICI, I PIÙ GRANDI I PIÙ PICCOLI: L’ITALIA PIÙ BELLA ANCHE IN UN’APP

3. TURISMO: L’ITALIA PIÙ BELLA E MEGLIO FREQUENTATA NELLA GUIDA DELL’ASSOCIAZIONE LOCALI STORICI. DA MACHIAVELLI A DE CHIRICO, DA LIZ TAYLOR A GRETA GARBO A TOTÒ, LA STORIA D’ITALIA VISTA DAI SUOI LOCALI

 FALLICO (PRES. CONOSCERE EURASIA E BANCA INTESA RUSSIA): NEI RACCONTI DEI GIOVANI LA SPERANZA PER UNA SOCIETA’ PIU’ GIUSTA

Svelati oggi a Verona i vincitori di Raduga, il premio letterario italo russo dell’Associazione no profit Conoscere Eurasia per giovani scrittori e traduttori under 35 dei due Paesi, giunto alla decima edizione. Ad aggiudicarsi il titolo di ‘giovane narratore’ e ‘giovane traduttore’ dell’anno per la sezione italiana del premio, sono stati rispettivamente Paolo Steffan (Castello Roganzuolo – TV) con il racconto “Fiaba” ed Emanuele Bero (Torino) per la traduzione in italiano di “Origliare” di Dmitrij Bosjacenko.

Nel corso della cerimonia di premiazione a Villa Brasavola De Massa, le giurie dei due Paesi presiedute da Carlo Feltrinelli, AD della casa editrice fondata nel 1955 dal padre Giangiacomo Feltrinelli, e da Boris Tarasov, professore ordinario dell’Istituto Letterario Gor’kij di Mosca e direttore del Dipartimento di Letteratura straniera, hanno assegnato il premio letterario anche per la sezione russa. Galina Uzrjutova (Ul’janovsk – regione del Volga) con il racconto “Un mare senza gente” si è aggiudicata il riconoscimento per la parte narrativa, mentre Svetlana Malinina (Mosca) è risultata la traduttrice dell’anno per la versione in russo del racconto di Steffan.

L’inviata Sofia Coletti racconta per La Nazione Umbria l’inaugurazione a Torgiano di Triple Twist, la monumentale scultura in marmo di Carrara realizzata da Beverly Pepper per Lungarotti che simboleggia la vite, la vita e il legame di amicizia tra l’artista statunitense e la famiglia umbra.

Leggi il pezzo completo

LA SCULTURA DI QUASI 7 METRI CELEBRA LA VITE E L’AMICIZIA CON FAMIGLIA LUNGAROTTI

(Torgiano - PG, 24 maggio 2019). Un inno alla vite, alla vita e all’amicizia. È Triple Twist, l’imponente scultura in marmo di Carrara di circa sette metri realizzata dall’artista statunitense Beverly Pepper per la famiglia Lungarotti e inaugurata oggi a Torgiano (PG). Installata in un’area aperta adiacente alle porte della Cantina, l’opera è una colonna scolpita che si tende verso il cielo con un incastro di profili geometrici puri che svettano in una triplice torsione a spirale a simboleggiare la dualità della vite, sempre protesa verso l’alto e ben radicata nella terra da cui assume energia e linfa vitale. La rotazione dei tre elementi che compongono la colonna suggerisce un moto vorticoso tale da spingere anche l’osservatore a muoversi intorno all’installazione. E nei tre volumi si coglie anche il richiamo alle tre donne alla guida del Gruppo umbro: le sorelle Chiara e Teresa e la madre Maria Grazia, presenti all’evento.