Giovedì, 23 Settembre 2021

Un selfie con la storia al femminile al Museo del Vino di Torgiano, alla ricerca delle muse che hanno ispirato numerose opere dell’esposizione permanente definita dal New York Times come la migliore d’Italia. E’ l’iniziativa della Fondazione Lungarotti per la Giornata internazionale della donna, in programma per giovedì 8 marzo. Un percorso tematico per scoprire le figure femminili interpreti del wine-woman in art da immortalare con un click social, tra baccanti, contadine, dee e le ‘donne-icona’ contemporanee interpretate, tra gli altri, da Fornasetti e Gio Ponti.

Nell’articolo di Giacomo A. Dente un viaggio nella storia e nella cultura dei sapori d’Italia attraverso i musei dedicati al cibo, a partire dalle esposizioni per l’olio e il vino di Lungarotti a Torgiano in Umbria.

L’amore, il banchetto, il vino e il Medioevo. Per San Valentino il Museo del Vino di Torgiano (MUVIT), riscopre il “bevi se puoi”, gioco medievale che ha attraversato i secoli fatto di coppe a inganno delle quali va svelato il “trucco”, in cui il nettare di Bacco fuoriesce solo da misteriosi condotti. Era il gioco degli innamorati e, il 14 febbraio, il museo della Fondazione Lungarotti lo ripropone con il “Drink if you can tour”, un percorso alla scoperta di questi oggetti e di altre opere che svelano il significato profondo del vino, come simbolo culturale legato all’amore e alla convivialità.

L’articolo di Paolo Pellegrini su Lungarotti, azienda simbolo del vino umbro nel mondo, che punta sull'integrazione tra vino, turismo e cultura.

Scarica il ritaglio completo

Il Rubesco Riserva Vigna Monticchio 2012 di Lungarotti è secondo tra i vini rossi e primo autoctono nella classifica Top 100 dei rossi italiani pubblicata sul numero di gennaio/febbraio del periodico Gentleman (Class Editori) che ha elaborato i punteggi delle 6 più autorevoli guide enologiche nazionali del 2018 (Gambero Rosso, Vitae, Luca Maroni, Bibenda, Daniele Cernilli e Veronelli).

Scarica il ritaglio completo

LA CLASSIFICA DI GENTLEMAN CHE INCROCIA I PUNTEGGI DELLE PRINCIPALI GUIDE PREMIA L’AUTOCTONO UMBRO

Secondo tra i vini rossi e primo autoctono d’Italia, il Rubesco Riserva Vigna Monticchio 2012, punta di diamante delle Cantine Lungarotti, festeggia i 50 anni della Doc Torgiano volando alto nella classifica Top 100 dei rossi italiani di Gentleman, periodico di Class Editori che ogni anno elabora i punteggi delle più autorevoli guide nazionali (Gambero Rosso, Vitae, Luca Maroni, Bibenda, Daniele Cernilli e Veronelli).

Nel suo articolo Federico Quaranta scrive: “Il mondo del vino italiano deve molto alla famiglia Lungarotti perché, come poche altre, ha contribuito a far conoscere questa bevanda e a crearne una cultura intorno” e sottolinea che il Rubesco Riserva Vigna Monticchio prodotto dall’azienda umbra “ha fatto conoscere Torgiano a mezzo mondo”.

Sul numero di dicembre 2017 – gennaio 2018 di Men’s Health, Daniele Cernilli nel suo articolo consiglia tre grandi vini rossi per le feste, inseriti nella Guida Essenziale ai Vini d’Italia di DoctorWine. Tra questi, il Rubesco Riserva Vigna Monticchio (Torgiano Rosso Riserva DOCG 2010) di Lungarotti, “uno dei rossi più longevi ed eleganti dell’intero panorama italiano”. 

La Fondazione Lungarotti si aggiudica il premio speciale per la piccola e media impresa dei Corporate Art Awards 2017. Il riconoscimento è stato assegnato stamattina a Roma, presso la sede del Mibact, dal ministro Dario Franceschini che ha annunciato i vincitori delle diverse sezioni del premio nato per identificare, valorizzare e promuovere le eccellenze del mecenatismo aziendale a livello internazionale. Tra queste, la Fondazione Lungarotti con il “polo museale specializzato in viticoltura perché da oltre quarant’anni il Museo del Vino esalta storia e cultura del prodotto promuovendo il territorio”. Per Maria Grazia Marchetti Lungarotti, creatrice e direttore del Museo del Vino di Torgiano (Muvit): “E’ un riconoscimento importante che sottolinea l’impegno e lo sforzo della famiglia Lungarotti a sostegno della cultura e della promozione della conoscenza della civiltà mediterranea”.

Castagne arrosto, zuppe, salumi, ma anche formaggi, marmellate, crostate e, ovviamente, tanto vino. C’è tutto il gusto dell’autunno da Lungarotti per “Cantine Aperte a San Martino”, l’appuntamento autunnale del Movimento Turismo del Vino (MTV) in programma nelle tenute umbre dell’azienda domenica 12 novembre.