Sabato, 21 Settembre 2019

"Investire nel vino, più precisamente in pregiate bottiglie di Amarone della Valpolicella, da utilizzare quasi fossero futures finanziari". Oggi su MF-Milano Finanza (a pag. 13) Manuel Follis parla dell'Amarone en primeur de La Collina dei Ciliegi, di cui nel weekend del 7-8 settembre a Erbin (Valpantena, Verona) è stata presentata l'annata 2015 appena imbottigliata.

 

Scarica il ritaglio completo

GIANOLLI (PRES. LA COLLINA DEI CILIEGI): OBIETTIVO VENDITE EN PRIMEUR PER 3 BOTTIGLIE SU 4

A Bordeaux è da più di due secoli una pratica commerciale, in Valpolicella sta diventando una tendenza esclusiva riservata agli appassionati di Amarone. L’en primeur, questo il termine tecnico per definire l’investimento di vino pregiato direttamente in botte, si fa largo in Valpolicella grazie a un’azienda – La Collina dei Ciliegi – che punta su questa esclusiva forma di vendita diretta per i propri vini più preziosi. “I nostri interlocutori non sono i negociant come in Francia – ha detto il presidente de La Collina dei Ciliegi e imprenditore della finanza, Massimo Gianolli –, ma manager, capitani d’industria, professionisti e anche banchieri e gioiellieri disposti a scommettere più sul gusto che sui wine features. Acquistano le nostre barrique (225 litri), con targhette personalizzate, che risposano e affinano per anni in cantina, e come in un club spesso alloggiano nel nostro wine resort per partecipare alle prove da botte, così come all’imbottigliamento. Una passione - ha aggiunto - che per noi significa mercato: solo per l’annata 2015 hanno aderito 14 primeuristi ed entro 3 anni puntiamo a vendere il 75% del nostro amarone ‘cru’ con questa formula”.

LA COLLINA DEI CILIEGI IN CAMPO CON L’AMARONE E LO STELLATO BARTOLINI PER CAMPIONATO E COPPE DI INTER E MILAN

(Erbin – VR, 23 agosto 2019). Palla al centro e calici alzati nelle Skylounge 1 e 2 di San Siro per l’inizio del campionato di calcio di serie A. Per il settimo anno consecutivo, La Collina dei Ciliegi torna, infatti, torna a gestire in partnership con Hospitality Milano l’offerta food&wine delle Skylounge VIP dello stadio meneghino, in occasione delle partite casalinghe di FC Internazionale e AC Milan della prossima stagione che comprende, oltre alla serie A, la Coppa Italia e, nel caso del club nerazzurro, la Champions League.

(Erbin - VR, 4 aprile 2019). La Collina dei Ciliegi punta su Vinitaly e raddoppia lo spazio espositivo passando dagli 80 ai 199 mq (pad. 8, stand E3-E4), con un concept rinnovato totalmente in chiave business. Nel nuovo stand della cantina fondata nel 2010 da Massimo Gianolli, imprenditore della finanza che ha trasformato la sua passione per il vino in un asset del made in Italy, oltre alla wine library delle 23 etichette dell’azienda espressione della Valpantena (zona doc Valpolicella), anche un’area specifica per degustazioni ed eventi in grado di ospitare fino a 40 persone.

SONO 18 LE BARRIQUE GIA’ ACQUISTATE DA SCEICCHI E IMPRENDITORI

(Verona, 30 gennaio 2019). Con Anteprima Amarone (2-4 febbraio) Verona si prepara a stappare l’annata 2015, annunciata da molti come tra le migliori negli ultimi decenni. Al punto che c’è chi da tempo ha prenotato en primeur la special edition del Grande Rosso attraverso un’adozione in botte presso la start up vitivinicola La Collina dei Ciliegi. Barrique da 225 litri personalizzate con tanto di targa e ora pronte al debutto in bottiglia. Un investimento per il palato - e non solo - scelto da appassionati italiani ed esteri rigorosamente top secret: si va da sceicchi a banchieri, da imprenditori del lusso a top manager e immobiliaristi, per un totale di 18 barrique.

Verona, 28 novembre 2018. È la Collina dei Ciliegi, start up vitivinicola dell’imprenditore della finanza Massimo Gianolli, la “best practice di valorizzazione del territorio” di Save the Brand 2018, quinta edizione del premio nazionale organizzato da LC Publishing Group sul Made in Italy delle tre ‘F’, fashion, food e furniture.
Il riconoscimento, assegnato ieri sera al Four Seasons Hotel di Milano, individua nell’azienda con sede a Erbin (Grezzana, Verona) “l’impegno nel sostenere la competitività e l’attrattività della Valpantena-Lessinia”.

BISTROT E RISTORANTE CON VISTA SU CAMPO DA CALCIO PER LE PARTITE DI MILAN E INTER

Fischio di inizio anche per le Skylounge 1 e 2 di San Siro con La Collina dei Ciliegi che gestirà in partnership con Hospitality Milano il “Bistrot” e il “Vip Club Meazza – il ristorante di San Siro” del primo anello rosso dello stadio meneghino, in occasione delle partite di FC Internazionale e AC Milan. La cantina start up della Valpantena (VR – zona Doc Valpolicella), guidata dall’imprenditore della finanza Massimo Gianolli, continua così ad essere protagonista della partnership con i due club di calcio per la stagione appena iniziata, fino al 2020, non solo per le sfide ‘in casa’ previste dal calendario del campionato, ma anche per la Coppa Italia e le Coppe europee: Champions League pe l’Inter e Europa League per il Milan.

La storia della famiglia Gianolli e di un sogno con le radici in Valpantena nell'articolo de L'Arena di ieri, firmato da Maria Cristina Caccia e Paolo Dal Ben.

Scarica il ritaglio completo

AMARONE BRANDIZZATO ROSSONERO NON SOLO IN CINA MA ANCHE IN ITALIA, USA E CANADA


(Erbin - VR, 5 luglio 2018). La Collina dei Ciliegi rinnova in esclusiva con Ac Milan per altri 2 anni e allarga la commercializzazione del vino – Amarone in primis - brandizzato rossonero non più solo sul mercato cinese ma anche in Italia, Stati Uniti e Canada. L’azienda vinicola della Valpantena (VR, zona Doc Valpolicella) guidata da Massimo Gianolli allarga quindi il perimetro della propria collaborazione con la squadra milanese forte della positiva esperienza nel Dragone, che ha portato - grazie anche all’azione di cobranding - a una crescita delle vendite nell’ultimo quinquennio del 1000%.

DAL 14 AL 16 GIUGNO 22 STUDENTI MASTER IULM RIPROGETTANO SVILUPPO DELLA LESSINIA DEL FUTURO

Una squadra di sviluppatori formata da ventidue studenti dello Iulm di Milano in trasferta in Valpantena per un progetto di marketing e promozione turistica a favore di un territorio dalle potenzialità ancora inespresse. È la task force che La Collina dei Ciliegi, la cantina start up di Erbin (Grezzana – VR) guidata dall’imprenditore della finanza Massimo Gianolli, mette in campo per favorire lo sviluppo, l’orientamento e la messa in rete dell’offerta culturale, sportiva, enogastronomica e ricettiva dei quattro comuni - Grezzana, Bosco Chiesa Nuova, Cerro Veronese e Sant’Anna d’Alfaedo - che hanno aderito alla sfida promossa dall’azienda vitivinicola, per sostenere la competitività e l’attrattività della Valpantena-Lessinia.