Domenica, 18 Aprile 2021

Valutare la sostenibilità degli obiettivi del Farm to Fork. È la richiesta avanzata nei giorni scorsi a Bruxelles dai ministri dell’Agricoltura di nove Stati membri, che - riporta l’ultimo numero de L’Informatore Agrario - hanno invitato la Commissione europea a presentare valutazioni d’impatto complete su un piano strategico che la stessa Commissione definisce “una pietra angolare del Green Deal europeo”. Pietra angolare che poggia ad oggi su target ambiziosi “di ispirazione” (riduzione di fitofarmaci, fertilizzanti, antibiotici in allevamento, aumento superfici bio e corridoi verdi) che i singoli Stati, puntualizzano i ministri competenti di Francia, Spagna e Germania e altri sei Paesi, dovrebbero inserire e implementare all’interno dei piani nazionali Pac senza aver visto una effettiva valutazione d’impatto sul settore agroalimentare da parte delle istituzioni comunitarie.

LA DENUNCIA DE L’INFORMATORE AGRARIO NEL MIRAGGIO DEL “FER 2”
(Roma, 18 febbraio 2021). È ancora rosso il semaforo per la produzione di energia “verde” in Italia, ingabbiata tra i ritardi nell’emanazione di norme e decreti attuativi che stanno di fatto mutilando i progressi di un comparto fondamentale non solo per il raggiungimento degli obiettivi di politica ambientale, ma anche per la sostenibilità agronomica ed economica del settore agricolo e zootecnico. A denunciarlo, il direttore della storica rivista specializzata L’Informatore Agrario, Antonio Boschetti, che nell’ultimo numero del settimanale punta i riflettori sul vicolo cieco burocratico in cui è costretto il mondo delle agroenergie, in attesa da oltre 3 anni del provvedimento interministeriale di iniziativa del ministero dello Sviluppo economico volto a normare l’incentivazione per la costruzione di nuovi impianti a energia rinnovabile diversa dal fotovoltaico (tra cui le biomasse legnose).

L'ANALISI SUI BOLLETTINI DI CANTINA ITALIA DELL'ICQRF MIPAAF

(Verona, 11 maggio 2020). Effetto Covid-19 sulle cantine italiane, con le botti che faticano a smaltire prodotto a causa delle mancate vendite. Nelle prime 2 settimane di aprile, il bollettino ‘Cantina Italia’ dell'ICQRF, pubblicato sul sito del ministero delle Politiche agricole, registra infatti uno stallo nello smaltimento, e quindi nelle vendite, del -50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (950mila ettolitri di vino contro quasi 1,95 milioni di ettolitri). È quanto rilevato da Vite&Vino, bimestrale de L’Informatore Agrario, in un articolo a firma dell’enologo Stefano Sequino nel numero in uscita questa settimana.

PER SFAMARE ITALIANI SERVE MANODOPERA NON IDEOLOGIA 

(Verona, 8 aprile 2020). Coldiretti non si ferma e, dopo la bocciatura dei voucher semplificati in agricoltura da parte dei sindacati e della politica lo scorso 3 aprile, chiederà a tutti i partiti di presentare l’emendamento per la loro introduzione transitoria legata all’emergenza Covid19 in occasione della discussione della conversione in legge dei decreti già annunciati dal presidente del Consiglio. È quanto emerge dall’intervista a Ettore Prandini, presidente Coldiretti, nell’intervista in uscita oggi su L’Informatore Agrario.

DOMANI L’INTERVISTA INTEGRALE SU SETTIMANALE L’INFORMATORE AGRARIO

(Verona, 7 aprile 2020). “Il ruolo di Bruxelles nel fronteggiare le conseguenze economiche dell’emergenza coronavirus sul settore agricolo non si esaurisce con le azioni già intraprese. Serve stabilizzare i mercati e garantire la sopravvivenza delle imprese, per questo pensiamo anche a un fondo europeo per le crisi di mercato dei prodotti agricoli con una dotazione finanziaria di 1 miliardo di euro”. Lo ha detto in un’intervista al settimanale L’Informatore Agrario in uscita domani, Paolo De Castro, coordinatore S&D Commissione agricoltura sviluppo rurale del Parlamento europeo.

IN PROGRAMMA A VERONA WORKSHOP E DEGUSTAZIONI

(Verona, 28 gennaio 2020). Sei workshop e 7 dimostrazioni teoriche e pratiche, ma anche 8 blind tasting a prova di intenditore, alla scoperta delle caratteristiche organolettiche dei vini da vitigni resistenti e senza solfiti. È l’offerta formativa riservata agli specialisti del vigneto targata L’Informatore Agrario in collaborazione con Fieragricola, storica rassegna dedicata al settore primario (29 gennaio – 1° febbraio, Veronafiere, pad. 4 area forum vigneto). L’obiettivo è quello di sostenere gli operatori del settore nel percorso verso una viticoltura sempre più sostenibile e aiutarli a incontrare la domanda di prodotti sempre più “naturali”.