Venerdì, 22 Novembre 2019

INFORMATORE AGRARIO: AD AGRILEVANTE (FIERA DI BARI) 6 WORKSHOP PER ALLEVATORI E AGRICOLTORI

Ott 08, 2019

DAL 10 AL 13 OTTOBRE INCONTRI FORMATIVI PER PRODUZIONI ETICHE, MA ORIENTATE AL MERCATO

Benessere animale in stalla, allevamento della vite in base alle esigenze di mercato e della Gdo, ma anche fertilizzazione del grano duro per ottenere resa, qualità e reddito. Sono i temi dei seminari formativi targati Edizioni L’Informatore Agrario ad Agrilevante, la fiera di Bari dedicata a macchine agricole, impianti e tecnologie per la coltivazione del terreno, in programma nel capoluogo pugliese dal 10 al 13 ottobre.

Si parte giovedì 10 ottobre (Sala workshop, ore 10:30, riproposto anche venerdì 11 ottobre alle 10:00) con il workshop dedicato ai sistemi di allevamento della vite analizzati dall’agronomo esperto Enzo Corazzina alla luce dell’evoluzione del mercato delle uve da vino. Obiettivo, esaminare il trade-off tra forme orientate alla qualità o, piuttosto, alla quantità. A seguire, il seminario con Michele Fioretti di Agriproject, che nel pomeriggio di giovedì e venerdì (Sala workshop, ore 14:00) si concentrerà sulla gestione della vite da tavola per rispondere alle esigenze della Gdo, un focus sulle tecniche di coltivazione in grado di garantire una produzione in linea con le istanze, anche normative, dei diversi mercati. Resa, qualità e reddito sono le parole chiave anche nel workshop sulla fertilizzazione del grano duro, in programma giovedì 10 (Sala workshop, ore 15) con Antonio Troccoli del CREA-CI (Centro di ricerca per la cerealicoltura e colture industriali Foggia).
“Quanto vale il benessere in stalla?” è infine l’interrogativo di partenza del convegno in calendario per venerdì 11 ottobre (Sala Mia 1 padiglione 20, ore 10:00). Sotto la lente, dopo i saluti di Alessandro Malavolti di FederUnacoma, l’intervento sulle produzioni etiche nel futuro dell’allevamento da latte di Pietro Laterza di Ara Puglia, il punto del libero professionista Alessandro Fantini sul rispetto dell’etologia della vacca per migliorare produzioni e ricavi e il contributo di Raffaele Luigi Sciorsci dell’Università degli Studi di Bari sull’uso razionale dei farmaci. Anticipa il dibattito Giulio Visentin di Anafij (Associazione Nazionale Allevatori di Razza Frisona e Jersey Italiana) con un approfondimento sulla selezione genetica di razze Frisone più resistenti. Il convegno sarà moderato dal direttore della storica rivista di settore, Antonio Boschetti.

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn