Sabato, 19 Ottobre 2019

CULTURA, ASSOCIAZIONE CONOSCERE EURASIA: VIAGGIO ALLE PENDICI DEL CAUCASO PER 7 SCRITTORI ITALIANI, DAL 22 AL 29 SETTEMBRE

Set 19, 2019

(Verona, 19 settembre 2019). Un’avventura ai piedi del Caucaso per scoprire storia, cultura, letteratura, e i luoghi simbolo di una delle più affascinanti zone della Russia meridionale. È il viaggio organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia per 7 scrittori italiani – tra narratori, poeti, giornalisti e sceneggiatori - che da domenica 22 a domenica 29 settembre partono alla volta di Krasnodar, la città fondata dai Cosacchi del Kuban, e di Sochi, cuore delle Olimpiadi Invernali del 2014, passando anche per alcuni caratteristici borghi della montagna caucasica.

Tra i principali appuntamenti, l’incontro con l’Associazione degli scrittori al Museo letterario di Kuban e la visita al Museo Storico E. D. Felytsin di Krasnodar, mentre a Sochi si prosegue con la Casa di Stalin, il Centro di Formazione “Sirius”, l’incontro con il vice rettore della Russian International Olympic University, Irina Badayan e un concerto al Teatro Invernale. Ma in programma ci sono anche uscite extraurbane, come le visite ai villaggi Gorny Klyuch e Krasnaya Polyana e l’escursione ai canyon Sukhoy e Paskho con fermata al monastero di Troitse-Georgiev. Sono solo alcune delle tappe proposte da Conoscere Eurasia, l’associazione no profit veronese in prima linea nello sviluppo di scambi culturali ed economici tra l’Italia, la Russia e l’Eurasia, in collaborazione con Rospechat, Agenzia Federale per la Stampa e Mass Media della Federazione Russa, Consolato Onorario della Federazione Russa in Verona, Russkiy Mir Foundation e con il sostegno di Banca Intesa Russia.
“Gli scambi culturali, letterari e artistici sono da sempre alla base dell’antico rapporto di amicizia tra l’Italia e la Russia, nonché terreno fertile per la costruzione di solide relazioni economiche e commerciali – ha detto Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia -. L’obiettivo di Conoscere Eurasia è proprio quello di creare occasioni di incontro e contaminazione culturale, per sviluppare una profonda conoscenza reciproca e un dialogo duraturo e positivo”.

 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn