Giovedì, 09 Dicembre 2021

 

OLTRE 1700 TRA VITICOLTORI E AGRONOMI A CONFRONTO CON PIÙ DI 70 COSTRUTTORI PER RIDURRE IL RICORSO ALLA CHIMICA.

SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE E ECONOMICA FATTORI VINCENTI PER VINO DI QUALITA’. SABATO 27 MAGGIO A SUSEGANA (TV).

In Italia tutti vorrebbero produrre vino: dal solo Veneto sono giunte domande per un totale di quasi 91.000 ettari di nuovi impianti; in Friuli Venezia Giulia 29.000 e in Puglia 14.800. Ma la torta è troppo piccola rispetto al boom di richieste di nuovi vigneti, come rileva il focus de L’Informatore Agrario in uscita il prossimo mercoledì.

TOMASI, (CREA): TERROIR PIU' A RISCHIO CON CAMBIAMENTI CLIMATICI.

IL VADEMECUM ALLA NUOVA DISCIPLINA NAZIONALE DI RIFERIMENTO PER IL COMPARTO VITIVINICOLO È STATA PRESENTATO OGGI ALLA PRESENZA DEGLI ONOREVOLI FIORIO, PIGNEDOLI E PANIZZA.

L’odissea telematica dei registri vinicoli in primo piano nel numero in uscita oggi de L’Informatore Agrario, con un articolo a firma della responsabile vino per Legacoop agroalimentare, Valentina Sourin. Con 18 mesi di ritardo rispetto dalla sua annunciata entrata in vigore e dopo diverse proroghe, da pochi giorni è ufficialmente vigente e obbligatoria l’adozione dei registri del vino in forma dematerializzata.

NEI 19 PAESI EMERGENTI LA QUOTA DI MERCATO È ALL’11%, LA FRANCIA AL 33%.

OBIETTIVO EXPORT 7MLN DI BOTTIGLIE, PASSANDO PER LA MONTAGNA TAX FREE.

LE CITTÀ DI SECONDO LIVELLO OBIETTIVO DI BUSINESS STRATEGIES.