Sabato, 08 Agosto 2020

 

BINDOCCI: RICHIESTA CALAMITÀ NATURALE E INTERVENTO MEDIOCREDITO TOSCANO, REAGIREMO AUMENTANDO PROMOZIONE BRAND ONLINE
(Montalcino, 28 aprile 2020). Il rinvio, a giugno, della ripresa della ristorazione e del turismo in Italia mette in ulteriore difficoltà il mercato del vino del Belpaese. Una crisi asimmetrica, perché penalizza principalmente Montalcino e le altre aree - anche toscane - icona del made in Italy enologico che nell’horeca nazionale e internazionale trovano il proprio sbocco naturale. Un’alta fascia produttiva che si distingue per basse rese e massimo valore aggiunto e per cui risultano inefficaci se non inique le principali misure nazionali allo studio per combattere la crisi, come la vendemmia verde e la distillazione.

DOMANI L’INTERVISTA INTEGRALE SU SETTIMANALE L’INFORMATORE AGRARIO

(Verona, 7 aprile 2020). “Il ruolo di Bruxelles nel fronteggiare le conseguenze economiche dell’emergenza coronavirus sul settore agricolo non si esaurisce con le azioni già intraprese. Serve stabilizzare i mercati e garantire la sopravvivenza delle imprese, per questo pensiamo anche a un fondo europeo per le crisi di mercato dei prodotti agricoli con una dotazione finanziaria di 1 miliardo di euro”. Lo ha detto in un’intervista al settimanale L’Informatore Agrario in uscita domani, Paolo De Castro, coordinatore S&D Commissione agricoltura sviluppo rurale del Parlamento europeo.

PUBBLICATO IL BANDO DELLA XI EDIZIONE DEL CONCORSO PER GIOVANI SCRITTORI E TRADUTTORI
Verona, 21 novembre 2019. Iscrizioni aperte per l’edizione 2020 del Premio Raduga, il concorso letterario organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia e dedicato ai giovani scrittori e traduttori italiani e russi tra i 18 e i 35 anni. Due le categorie di riferimento, ‘Giovane narratore dell’anno’ e ‘Giovane traduttore dell’anno’, per ciascuna delle quali saranno resi noti ad aprile 5 finalisti, i cui elaborati appariranno sull’Almanacco letterario 11. Tra questi saranno scelti i due vincitori, uno russo e uno italiano per ogni categoria, con cerimonia di premiazione in programma il 19 giugno a Kazan (Russia).

 APPUNTAMENTO IL 22-23 OTTOBRE 2020

(Verona – Forum Eurasiatico, 25 ottobre 2019). “Il clima geopolitico certamente non ideale non ha impedito al XII Forum Eurasiatico di battere il record di partecipazione, con 1.178 iscritti in rappresentanza di piccole e grandi imprese, italiane e internazionali. Dopo 12 anni, dal Forum nasce un movimento che non è politico ma che fonda le proprie direttrici sulla democrazia del business senza confini”. Lo ha detto, oggi a Verona in chiusura del Forum Eurasiatico, il presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia, Antonio Fallico.

(Verona – XII Forum Economico Eurasiatico, 25 ottobre 2019). “Oggi negli Stati Uniti si registra un gran brulicare di open innovation sull’intelligenza artificiale che cresce intorno alle grandi aziende e che ha generato grandi opportunità di crescita in termini qualitativi e quantitativi. Il business comincia a diventare interessante e ci sono applicazioni anche nella vita quotidiana che non erano immaginabili fino a qualche anno fa. Ma l’Europa sconta un problema importante dal punto di vista della formazione”. Lo ha detto oggi, nel corso della seconda giornata del Forum Eurasiatico di Verona, il presidente dell’Acri e della Compagnia di San Paolo, Francesco Profumo.

(Verona – XII Forum Economico Eurasiatico, 25 ottobre 2019). “In risposta all’evoluzione del mercato, Intesa Sanpaolo sta realizzando un percorso di trasformazione del gruppo in ottica digital con una infrastruttura digitale all’avanguardia di circa €2,8mld di investimenti”. Lo ha detto, oggi al Forum Eurasiatico di Verona, l’head of Corporate and Investment Banking Division di Intesa Sanpaolo, Mauro Micillo.

(Verona – XII Forum Economico Eurasiatico, 25 ottobre 2019). “Il Polo Sace Simest ha allo studio circa 2 miliardi di euro di nuove operazioni in settori strategici per lo sviluppo industriale in Russia e nei Paesi limitrofi”. Lo ha detto oggi, nel corso della seconda giornata del Forum Eurasiatico di Verona, l’amministratore delegato di Sace, Alessandro Decio, (Gruppo CDP).

MIKHELSON (NOVATEK): PUNTIAMO A 50 MILIONI TONNELLATE GAS LIQUEFATTO ENTRO 2030 

(Verona – Forum Economico Eurasiatico, 24 ottobre 2019). "L’Ucraina vuole entrare in Europa, ma tocca a Gazprom convincere gli ucraini ad accettare le regole europee”. È il commento di Elena Burmistrova, direttore generale di Gazprom Export intervenuta oggi al XII Forum Economico Eurasiatico di Verona, rispetto alle trattative con l’Ucraina per il rinnovo dei contratti di fornitura di gas naturale in scadenza. La scorsa settimana infatti la società russa ha reso note le condizioni chiave da rispettare per poter continuare il dialogo e mantenere aperta la possibilità di forniture verso l’Ucraina, tra cui la decisione in merito al diritto che regolerebbe la collaborazione tra i due Paesi.

(Verona – Forum Economico Eurasiatico, 24 ottobre 2019). “Il dollaro può continuare a restare valuta mondiale e di riserva? Possiamo fidarci degli Usa, dal punto di vista della stabilità e della sostenibilità? È una domanda retorica. Le azioni unilaterali degli Usa incidono negativamente sull’economia internazionale e compromettono la fiducia reciproca”. Così il presidente e ceo di Rosneft, Igor Sechin, intervenuto oggi al XII Forum Economico Eurasiatico di Verona.

(Verona – XII Forum Economico Eurasiatico, 24 ottobre 2019). “Abbiamo davanti una sfida epocale, che non è soltanto quella fondamentale della riduzione delle emissioni di Co2, ma anche quella di dare accesso all’energia a 800 milioni di persone, di cui 600 milioni sono nell’Africa subsahariana. Oggi ci sono 2,7 mld di persone che hanno un accesso all’energia minimale con l’utilizzo di biomassa per cucinare”. Così Emma Marcegaglia, presidente dell’Eni, intervenendo oggi al XII Forum Economico Eurasiatico in corso a Verona fino a domani, 25 ottobre.