Sabato, 15 Dicembre 2018

FORUM EURASIATICO, AMB. RAZOV: CON UE PUNTO PIU’ BASSO NEI RAPPORTI DA DISSOLUZIONE URSS. FALLICO: IMPRESE CONTRO SANZIONI, CI ASPETTIAMO VOTO NEGATIVO A DICEMBRE

Ott 26, 2018

(Verona, 25 ottobre 2018). “In questo momento nei rapporti con l’Unione Europea abbiamo raggiunto il punto più basso, perlomeno dai tempi della dissoluzione dell’Unione Sovietica. In questo sfondo i rapporti tra Russia e Italia sono invece positivi, e lo dimostra la visita del premier Conte: erano 16 anni che mancava una visita ufficiale di un primo ministro del vostro Paese”. Lo ha detto oggi a Verona, in chiusura della prima giornata dell’XI Forum economico eurasiatico, l’Ambasciatore della Federazione Russa in Italia, Sergey Razov.

“Nei prossimi mesi – ha aggiunto l’Ambasciatore – si intensificheranno le visite, con il nostro ministro degli esteri previsto 2 volte in Italia e con una partecipazione russa ai massimi livelli alla Conferenza di Palermo sulla Libia, il 12 e 13 novembre. Abbiamo infine invitato ufficialmente a Mosca i presidenti italiani di Camera e Senato”.

Per Antonio Fallico, presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia: “Paradossalmente più le sanzioni, le dichiarazioni preventive e le minacce si accaniscono, più le imprese reagiscono positivamente e coralmente contro le sanzioni che sono assolutamente pretestuose. È arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti. La prossima scadenza per farlo è quella del 13 e 14 dicembre quando il Consiglio d’Europa dovrà pronunciarsi sull’automatizzazione delle sanzioni. Ci aspettiamo un voto negativo dal nostro Governo, che è già molto attivo nel proclamarsi contrario a queste misure, per interrompere almeno l’automatismo”.

L’XI Forum Economico Eurasiatico di Verona è organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia, Roscongress e Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, in partnership con Intesa Sanpaolo; Rosneft; Gazprombank; Credit Bank of Moscow; Region – Group of Companies; Visa Handling Services; in collaborazione con Banca Intesa Russia; Pirelli; Coeclerici; Assicurazioni Generali Italia; Accenture; S7 Profi e con il supporto di AEB – Association of European Business; ITTN – International Technology Transfer Network.

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn